Salute mentale

Gli utenti dei Dipartimenti di Salute Mentale

Fonte: Terzo Rapporto sulla Salute Mentale del Ministero della Salute, 2017

In Piemonte gli utenti dei Dipartimenti di Salute Mentale (DSM) con più di 18 anni sono circa 75.000. Di questi, circa 3.500 sono ricoverati in strutture residenziali. Sebbene siano un numero ragguardevole, rappresentano solo la punta dell’iceberg. Secondo alcune stime, le persone a rischio di incorrere in problemi di salute mentale sono molte di più: quasi 1 su 4. Nella nostra regione sarebbero 800.000 casi. Se i numeri sono così elevati, perché la malattia mentale è ancora un tabù? Non vi sono ormai dubbi che le cure abbiano tanto più successo quanto più è precoce la diagnosi: purtroppo molte persone che soffrono di disturbi mentali decidono di ricorrere alle cure solo dopo diversi anni dall’esordio dei sintomi.

La maggior parte dei 75.000 utenti dei DSM (200,8 ogni 10.000 abitanti) è costituita da donne, il 55 % del totale. In Piemonte, nel 2017, erano prese in carico dai DSM 214 donne ogni 10.000 abitanti (gli uomini erano 187), più anziane rispetto alla componente maschile. 

Si tratta di valori superiori a quelli medi nazionali, che fanno rilevare 169,4 utenti ogni 10.000 abitanti. Le patologie trattate per le donne riguardano prevalentemente la depressione (37,2% dei casi), che rappresenta la prima causa del carico di malattia per le donne tra 15 e 44 anni, disturbi affettivi e nevrotici. Per gli uomini la schizofrenia (43,6% dei casi) e la depressione.

 

amministrazione

link utili

area riservata

search